The politics of rage

Qualche tempo fa ho scritto qui che mi sembrava che la presente maggioranza fosse davvero entrata in un declino del consenso che l’avrebbe portata a perdere le prossime elezioni, fatti salvi accadimenti esterni assai plausibili. Non era un wishful thinking, non lo andavo dicendo da sempre, non era un annuncio provocatorio verso chi in quella maggioranza crede ancora. Era un’impressione, … Continua a leggere

Sensazioni

Oggi sono passato in taxi sotto il palazzo della Regione Lazio, a Roma sulla Cristoforo Colombo. Il Presidente della Regione si chiama Storace, è di Alleanza Nazionale. In questi giorni la distanza di AN dal passato del MSI e prima ancora del fascismo è stata molto di attualità, per via della visita in Israele di Gianfranco Fini e delle cose … Continua a leggere

Voi gente perbene

Il senatore a vita Colombo è andato a parlare con i giudici, ha ammesso di fare uso di cocaina, ha chiesto che le sue dichiarazioni non fossero date alla stampa. Qualche giorno fa due delle più alte cariche dello Stato avevano criticato il fatto che i verbali delle intercettazioni telefoniche fossero stati diffusi dai giudici senza alcuna necessità. Così oggi, … Continua a leggere

Guardoni

A me fa molta simpatia – e dico sul serio – il povero senatore a vita Emilio Colombo, a cui il supremo titolo vitalizio non è valso nemmeno a potersi godere i suoi vizi di vecchiaia. Mi chiedo che differenza debba esserci tra lui e tutti i tossicodipendenti di cui cerchiamo di avere rispetto, che ci proponiamo di aiutare, di … Continua a leggere

Dell’aiutare mia moglie, e fare la pace con i palestinesi

Ho scritto qui una volta dello scrivere in prima persona sui giornali, del raccontare cose interessanti per tutti attraverso il filtro delle proprie esperienze anche piccole, e di come questa abitudine del giornalismo anglosassone avesse molte resistenze in Italia, ma di come stiano ultimamente cadendo. A questo proposito – ma anche per quel che racconta – segnalo questo articolo di … Continua a leggere

Troppo facile

La questione dell’antisemitismo è forse la questione più delicata e scivolosa di quelle con cui andiamo confrontandoci da più di mezzo secolo (prima, poche delicatezze). Non pretendo quindi né di esaurirla in qualche riga – come invece molti ritengono di saper fare – né di affrontarla approfonditamente. Mi limito a un aspetto, risollevato dall’infelice battuta di Sabina Guzzanti dell’altra sera. … Continua a leggere

Tra il ridere e il tuonare c’è di mezzo il mare

Concordo con una cosa di quelle che ha scritto oggi Guia Soncini sul Foglio, a proposito del programma di Sabina Guzzanti: la menata censura-noncensura è già diventata una gran palla. Ci piacerebbe molto di più parlare del programma e delle sue parti. La maggior parte dei blog ha ritenuto saggiamente di occuparsi di questo, e solo pochi si sono buttati … Continua a leggere

BrunoTV

La mia battuta preferita della settimana scorsa è di Gianni Ippoliti, in risposta a un signore che a un dibattito pubblico sui reality shows gli chiedeva se si sarebbe arrivati un giorno a seguire la vita intera di una persona in televisione, come in EdTV o nel Truman show: “Già lo fa Raiuno, con Bruno Vespa”

Maretta

C’è maretta. C’è maretta nell’oceano dei blogs. Nei placidi laghetti di montagna non s’increspa un’onda, ma quando l’alluvione li gonfia, e li trasforma in oceani, si prevede burrasca. Siamo arrivati, per fortuna, alla burrasca. Dico per fortuna, che almeno si supera quel cliché superficiale che faceva usare i termini "blogs" e "bloggers" come qualcosa di omogeneo e definibile per categorie … Continua a leggere