16-05-03

Beh, stasera ho capito che vita di sacrifici e dedizione deve aver condotto Ugo Zatterin. Le tribune politiche erano una noia mortale per noi spettatori, ma per i conduttori dovevano essere un martirio. Costretti dalle norme sulla par condicio televisiva in campagna elettorale, che tra l’altro non abbiamo ancora capito, abbiamo fatto una puntata assai faticosa. Certo, ce ne fossero … Continua a leggere

15-05-03

Oggi vado a Trieste. Non che i miei viaggi vi debbano riguardare, ma la puntata di Ottoemmezzo si fa da lì. Mia nonna era di Trieste, ma questo ci porta davvero fuori tema. La puntata non si fa su mia nonna. Si fa sulle elezioni friulane, con i candidati ospiti laggiù (piuttosto io ospite loro) e Ferrara in studio a … Continua a leggere

14-05-03

Domenica sera avevo visto “L’uomo della pioggia” su Retequattro. Avevo anche letto il libro, ma i libri di Grisham si assomigliano tutti, e quindi non mi ricordavo niente (tra l’altro è un film di Francis Ford Coppola, ma quel giorno doveva aver dormito poco). Parla di un giovane avvocato spiantato che difende i genitori di un ragazzo morto di leucemia … Continua a leggere

13-05-03

Fino all’anno scorso, di Guantanamo si sapevano due cose: la canzone (“yo soy un hombre sincero”) e il film con Tom Cruise e Jack Nicholson. Poi c’è stato l’11 settembre, e la base americana a Cuba è diventato il campo di concentramento dei sospetti terroristi di Al-Qaeda. Qualche settimana fa, a Ottoemmezzo, Gianni Minà ha citato Guantanamo e altre violazioni … Continua a leggere

12-05-03

La puntata del lunedì è la mia preferita. A parte che finisce prima e si riesce a rimediare un invito a cena, ma non è quello. È che il faccia a faccia (a faccia) con un solo ospite funziona molto bene, dà il tempo di raccontarlo e di tenere la conversazione su un tono piacevole e non teso (anche quando … Continua a leggere

10-05-03

La guerra è forse finita ieri, ma il rientro alla normalità sarà ancora lento e diificile. Vale per tutti, e anche per Ottoemmezzo. Ricominceremo ad occuparci d’altro lentamente e un po’ alla volta. Stasera vediamo di capire (ma se non ci riesce Rumsfeld, non dev’essere facile) cosa succede nei paesi arabi e musulmani, all’indomani della presa di Baghdad. Ieri la … Continua a leggere

09-05-03

Ieri sera ho fatto due sbagli. Piccoli, ma seccanti. Ho detto che il Punto di Lanfranco pace faceva schifo e non sono cose che si dicono. Il Punto era in effetti assurdo, e sosteneva che la stampa estera in questi giorni è stata più indifferente del solito alle beghe giudiziarie di Berlusconi, cosa palesemente falsa: in video si vedeva un … Continua a leggere

08-05-03

Ieri, buona puntata sull’immunità cosiddetta. Soprattutto dopo la serata di martedì in cui Ferrara si era organizzato una festa berlusconiana con un’attrazione principale effettivamente piuttosto spettacolare (un passaggio di un libro-intervista a Carlo De Benedetti di quattro anni fa in cui l’intervistato confermava metà delle cose che aveva detto Berlusconi in aula a Milano, e che erano state giudicate false … Continua a leggere

07-05-03

Io non ho capito questa cosa: è stato per vile prudenza o per geniale rincaro della dose che il signor Ricca – il contestatore di Berlusconi che gli ha augurato ogni male nei corridoi del tribunale di Milano – ha sostenuto con i giornalisti di non aver chiamato il capo del governo “buffone”, ma “puffone”, in nome della sua statura … Continua a leggere